236 Annunci di Lavoro | 132 Badanti | 201 Famiglie/Strutture

I riposi

generica (2)resizedI diritti su ore e giornate di riposo di  badanti e operatori domestici variano a seconda che quest’ultimo viva o meno con l’assistito. Di seguito vengono indicate tutte le tipologie di riposo.

La pausa di riposo

In ciascuna giornata lavorativa, la badante o il collaboratore domestico ha diritto ad una pausa:

  • Se convivente: almeno 2 ore nel pomeriggio;
  • Se non convivente: spetta alle parti accordarsi in merito al riposo intermedio; potrebbe essere nell’interesse della badante decidere di farne a meno.

Il riposo notturno

Tra la fine di una giornata di lavoro e l’inizio della successiva, la collaboratrice o collaboratore domestico ha diritto ad pausa:

  • Se convivente almeno 11 ore consecutive;
  • Se non convivente: almeno 8 ore consecutive.

Il riposo settimanale

Ogni settimana, badanti e collaboratori domestici hanno diritto ad avere interamente libere dal lavoro:

  • Se convivente almeno 36 ore ogni 7 giorni,di cui 24 ore la domenica – oppure un altro giorno da stabilire in base alla fede religiosa della badante (*) e le restanti 12 ore in qualsiasi altro giorno della settimana (**).
  • Se non convivente: 24 ore la domenica – oppure un altro giorno da stabilire in base alla fede religiosa della badante.

(*) Il riposo settimanale domenicale è irrinunciabile. Qualora fossero richieste prestazioni di lavoro per esigenze imprevedibili, sarà concesso un uguale numero di ore di riposo non retribuito nel corso della giornata immediatamente seguente e le ore lavorate saranno retribuite con la maggiorazione del 60%.

(**) Qualora vengano effettuate prestazioni nelle 12 ore di riposo non domenicale, esse saranno retribuite con maggiorazione del 40%, a meno che tale riposo non sia goduto in altro giorno della stessa settimana.

 

Specifiche sugli orari di lavoro delle badanti

 

– Image by (c) mathewsanders.com @Flickr.com – 

Trovabadanti.com - All Rights Reserved