233 Annunci di Lavoro | 81 Badanti | 200 Famiglie/Strutture

Retribuzione Malattia Badante

malattiaIn caso di malattia, il collaboratore domestico dovrà avvertire tempestivamente il datore di lavoro entro l’orario previsto per l’inizio della prestazione lavorativa. Il lavoratore dovrà successivamente far pervenite al datore di lavoro il relativo certificato medico, rilasciato entro il giorno successivo all’inizio della malattia. Per i lavoratori conviventi non è necessario l’invio del certificato medico, salvo che non sia espressamente richiesto dal datore di lavoro

In caso di malattia, al lavoratore spetta la conservazione del posto per i seguenti periodi:

  • per anzianità fino a 6 mesi (superato il periodo di prova): 10 giorni;
  • per anzianità da più di 6 mesi a 2 anni: 45 giorni;
  • per anzianità oltre i 2 anni: 180 giorni.

Alla badante spetta, inoltre, la retribuzione dei giorni di malattia nei seguenti limiti :

  • per anzianità fino a 6 mesi (superato il periodo di prova): 8 giorni;
  • per anzianità da più di 6 mesi a 2 anni: 10 giorni;
  • per anzianità oltre i 2 anni: 15 giorni.

La retribuzione avverrànelle seguenti proporizioni:

  • fino al 3° giorno (consecutivo) : il 50% della retribuzione globale di fatto;
  • dal 4° giorno in poi, il 100% della retribuzione globale di fatto.

Consulta anche la sezione su infortuni di badanti e collaboratori domestici

 

– Image by (c) marosh @Flickr.com –

Trovabadanti.com - All Rights Reserved